Ischia

Il Comune più grande dell’Isola è Ischia. Connubio perfetto tra natura, mare, benessere, storia, archeologia, shopping, vita notturna e cucina tradizionale… il tutto accompagnato da uno stile di vita rilassato. Il luogo ideale in cui poter soddisfare ogni vostro desiderio. Se volete fare un tuffo nella storia, raggiungete il Borgo di Ischia Ponte e visitate il Castello Aragonese, collegato con un istmo all’antico borgo. Proseguite, poi, la passeggiata visitando i musei, le chiese ed i palazzi storici, a testimonianza di antiche diatribe tra i nobili del castello ed i pescatori del borgo. Non potete rinunciare ad una visita ad Aenaria, nella Baia di Cartaromana, una cittadella romana del V secolo, sommersa da un’improvvisa colata lavica, di cui molti resti archeologici giacciono ancora sul fondo del mare, custodi di storie antiche. Soddisfatto il desiderio di storia, potrete dedicarvi allo shopping nella vivace e mondana via Roma. Per dare, poi, soddisfazione anche al palato e riscoprire sapori e profumi dell’Isola, la Riva destra del Porto è la meta giusta. Passeggiando nelle pinete rimarrete stupiti ed estasiati dai meravigliosi e suggestivi paesaggi, come Campagnano, Lido e Cartaromana. Le pinete del comune di Ischia sono un grande patrimonio sia dal punto di vista naturalistico che storico. Quelle più antiche, infatti, furono commissionate da Ferdinando di Borbone al famoso botanico Gussone e sono costituite fondamentalmente dal Pinus Pinea. Sono il luogo ideale per eventi musicali o artistici, all’ombra dei suoi secolari alberi, e meta ideale per gli appassionati di running. Ma ci sono anche i castagneti dell’Epomeo, i boschi di macchia mediterranea e i boschi di ciclamini e papaveri. La presenza di queste pinete e di questi boschi ha conferito all’isola il soprannome di Isola Verde.

Casamicciola Terme

Il Comune di Casamicciola è famoso per le sue sorgenti, per la benefica argilla e perché fu meta di numerosi ed illustri personaggi, quali il pittore tedesco Böcklin, Ibsen, Bergsoe e persino Garibaldi. Oggi è una cittadina dal fascino molto particolare dovuto alla sua duplice anima: nella parte bassa, infatti, verso Piazza marina, il quartiere Perrone e la Mole del Pio Monte, si mostra moderna, vivace ed avvolgente; nella parte alta, da piazza Majo e piazza Bagni, al contrario, si mostra una cittadina legata alle sue origini, alle sue tradizioni ed alla sua storia, le cui trace si ritrovano nelle antiche dimore nobiliari visibili dall’Osservatorio Geofisico(‘900). Visitando Casamicciola potrete vivere una meravigliosa esperienza passeggiando fino al cratere del Monte Rotaro, immersi in una rigogliosa vegetazione, con la speranza di poter vedere qualche magica fumarola.

Lacco Ameno

Lacco Ameno è una piccola cittadina marinara, i cui i ritmi di vita sono ancora lenti e rilassati, nonostante alla sua vocazione marinara si sia affiancata un’aspirazione turistica, grazie all’imprenditore Angelo Rizzoli, che si stabilì a Villa dell’Arbusto, oggi sede del Museo Archeologico di Pithecusa. Lacco fu una delle prime e rigogliose colonie greche in Occidente, conosciuta col nome di Pithekoussai, come dimostrano le numerose tracce e testimonianze ritrovate in vari angoli del comune. Lacco Ameno conserva un animo intimamente religioso. È quì, infatti, che è stata eretta la Basilica di S. Restituta, patrona dell’isola, il cui martirio è rievocato ogni 16 maggio. Passeggiare per le vie di questa piccola cittadina, fino ad arrivare al Fungo, vi regalerà momenti di grande serenità.

Forio

Grazie alla sua natura splendida e multiforme e ai numerosi luoghi storici, Forio è una delle mete turistiche preferite da italiani e stranieri. Passeggiate tra i vicoli antichi, memoria dell’epoca saracena, ammirate le sue torri, custodi del comune oppure immergetevi nell’atmosfera delle sue chiese, in particolare S. Vito e S. Maria di Loreto, da sempre luoghi non solo di profonda religiosità ma anche ritrovo sociale e culturale. Avvolti dallo splendido sole e dal cielo azzuro che colorano questo territorio vi ritoverete in splendidi giardini, coccolati dalla natura ricca e selvaggia, di fronte a paesaggi suggestivi, come quelli che si possono ammirare dal promontorio del Soccorso, da quello di Zaro, da Punta Imperatore o dalla collina di S. Maria al Monte. Ed alla fine fate un tuffo nel suo splendido mare, lambito da spiaggie e da meravigliose baie: Citara, Cava dell’isola, S. Francesco, la Chiaia e Sorgeto.

Serrara Fontana

Una vacanza al mare ed una in montagna senza spostarsi, un sogno che si realizza a Serarra Fontana. Visitate la parte più alta, passeggiando tra le sue viuzze, i suoi sentieri antichi e restando incantati dalle sue case in pietra, testimonianza di una storia contadina di cui si respira ancora l’atmosfera e raggiungete il Monte Epomeo (789 mt), con l’eremo di S. Nicola. Scendendo verso il mare vi ritroverete in un bellissimo borgo marinaro (S. Angelo), dove le auto non sono ammesse per consentire a tutti di godere del silenzio dei suoi giardini e della vita lenta e rilassata dei suoi abitanti. Ed infine concedetevi una passeggiata a piedi o in barca per raggiungere la spiaggia dei Maronti, con il suo panorama da cartolina. Se dopo una giornata trascorsa tra mari e monti decidete di rilassare anima e corpo, concedetevi una sosta alle terme di Cavascura con le sue fumarole. E la sera in piazza a sorseggiare un drink, illuminati dalle luci delle lampare che vi regaleranno una nuova e suggestiva esperienza.

Barano

Uno dei comuni ischitani in cui le tradizioni sono ancora vive è Barano. Incastonato tra le colline ed attraversato da lunghi sentieri che conducono al mare, il comune è suddiviso in piccole e carattersitiche contrade: Piedimonte, Buonopane,Testaccio e Fiaiano. In ognuna di esse si conservano e si rivivono antiche tradizioni, antichi riti ed antiche danze come la N’Drezzata. Una visita a Barano vi consentirà anche di visitare grotte leggendarie, di cui gli abitanti del luogo vi racconteranno la storia, baie nacoste e raggiungibili solo via mare, fonti benefiche come quelle di Nitrodi e di Buceto, cappelle antiche che spunatno in posti impensabili ed il ricco museo Corafà.

Attività correlate