Per una vacanza rilassante e rigenerante, per giovani, anziani e famiglie, l’isola di Ischia offre molteplici parchi termali, ognuno con caratteristiche diverse, ma tutti con un pacchetto completo che integra perfettamente le cure termali e i trattamenti benessere.

Le sorgenti di acque termali di Ischia sono circa 29 e sono di origine salino-alcalina, tra le più utilizzate a scopo terapeutico.

Queste acque termali che hanno origine da sorgenti minerali mescolate ad acque marine, attraversano i vari strati geologici sotterranei e si arricchiscono di altri sali e di altre sostanze chimiche per poi incontrarsi con i vapori e divenire così delle vere e proprie acque “miracolose” per la salute e il benessere.

Tra le varie sorgenti ricordiamo quella del Pontano da cui scaturiscono acque benefiche ricche di sodio, potassio calcio e anidride carbonica, utili per guarire il catarro viscerale e per la diuresi, dal punto di vista “interno” e utili per accelerare il processo di cicatrizzazione, combattere i reumatismi cronici, le anemie e i catarri uterini.

Le acque che sfociano dalla sorgente di Castiglione sono utili nella cura della stitichezza e vari stati di dolori articolari. Le acque delle sorgenti di Citara sono famose fin dall’antichità per il loro aiuto ai problemi di fertilità. Le acque dei Giardini dell’Eden sono adoperate in svariati modi, ognuno con un beneficio diverso, attraverso le varie docce a pioggia leggere, circolari, a getto, semplici e multiple, a temperatura fissa o alternate, quelle dette a colonna e le docce alternate calda e fredda.

Oltre alle acque termali, un grosso beneficio per il corpo e per la mente è dato dall’utilizzo delle cure con i fanghi vulcanici. Questi spalmati ad una temperatura di 40-45°producono sulla cute una pressione straordinaria, che determina produzione di gas e sviluppo di materie organiche. Sull’isola ci sono, i fanghi della Rita quelli dei Maronti o Cavascura, quelli di Montecito ed altri disseminati alle falde del monte Epomeo.